Nota alla Sentenza del Consiglio di Stato, Sez. V, 13 novembre 2015 n. 5192. Fabio Massimo Pellicano

CONSIGLIO DI STATO  – SEZIONE V – Sentenza 13 novembre 2015 n. 5192
Pres. Pajno –  Est. Durante
R.T.I. Ott Art S.r.l./Corvallis S.p.A./Tasca Aldo/ETT s.r.l. (Avv.ti B. Lazzerini e M. Reggio D’Aci) c/ Comune di Monfalcone (Avv.ti A. Manzi, L. Manzi e G. Zgagliardich) ed altri

Decisum: L’estinzione del reato si verifica automaticamente per effetto del decorso del tempo e non necessita di alcun successivo provvedimento dichiarativo

Contratti della P.A. – Gara – Requisiti generali – Oneri dichiarativi –  Non sussistono per il reato estinto – Automatismo effetti dell’estinzione del reato – Conformità agli artt. 5 e 6 CEDU.

L’effetto estintivo si verifica automaticamente quale diretta conseguenza del decorso inattivo del tempo, non assumendo alcuna rilevanza l’attribuzione al giudice dell’esecuzione della competenza a decidere in ordine all’estinzione del reato dopo la condanna; conseguentemente, in sede di partecipazione alle pubbliche gare, il concorrente non è tenuto a dichiarare le condanne relative a reati estinti, anche nelle ipotesi in cui l’estinzione non sia stata dichiarata con apposito provvedimento giurisdizionale. 

Associati per avere accesso alle nostre pubblicazioni